Mineralogramma

Il mineralogramma è l’analisi dei minerali contenuti in un campione di capelli. In particolare con il mineralogramma è possibile fotografare lo stato dei minerali contenuti all’interno della cellula. Tutti gli altri esami di laboratorio eseguiti su sangue, feci, etc. forniscono dati che riguardano l’ambiente extracellulare.
Il capello è caratterizzato da un ricambio lento e ha la capacità di registrare ciò che avviene nel metabolismo cellulare imbrigliando man mano che cresce i prodotti metabolici a cui viene esposto, minerali in primis.
Si tratta pertanto di un esame che permette di capire
•  il livello dei minerali essenziali alla salute
•  alcuni elementi traccia
•  i principali metalli tossici depositati nell’organismo che spesso rendono inutilizzabili molti dei minerali essenziali alla salute.

I minerali sono componenti essenziali dei sistemi enzimatici che regolano praticamente tutte le funzioni corporee. Cattive abitudini alimentari, diete restrittive, abuso di farmaci, pillola contraccettiva, stress, inquinamento ambientale, fumo di sigaretta, ereditarietà ed altri fattori possono essere alcune delle cause più ricorrenti di squilibri minerali. Questi squilibri, rilevabili attraverso l’analisi del capello, possono essere l’espressione di tendenze a innumerevoli disturbi che, attraverso il mineralogramma, è possibile intravvedere prima che questi si manifestino.
Inoltre, analizzando i livelli di alcuni minerali quali il calcio, il magnesio, il sodio, il potassio, il fosforo e soprattutto i rapporti tra i loro valori, è possibile stabilire quale delle due componenti del Sistema Nervoso Autonomo sia prevalente, se la branca Simpatica o quella Parasimpatica. E questo è molto importante per le conseguenti, numerose, ricadute metaboliche. Allo stesso modo, attraverso il mineralogramma, è possibile valutare la funzionalità di due ghiandole endocrine molto importanti nella produzione energetica corporea: tiroide e surrene.
Quando può essere utile fare un Mineralogramma?
La valutazione con mineralogramma è particolarmente opportuna in situazioni quali:
• gravidanza (valutazione dell’esposizione a metalli pesanti)
• allattamento (carenze nutrizionali) e prima infanzia
• menopausa
• astenia
• alterazioni immunitarie
• alterazioni della nutrizione (disbiosi croniche, sovrappeso e ritenzione, nutrizione vegana, bulimia, assorbimento intestinale,.)
• prevenzione

Come si svolge in pratica?
Un campione di capelli prelevati in zona occipitale o lateroparietale della testa viene inviato presso il laboratorio dell’Istituto tecnicamente competente ed esaminato con uno spettrometro ad assorbimento atomico (emissione a plasma). I dati vengono elaborati in modo da ottenere un quadro completo della biochimica individuale.
Sulla base del referto, firmato e corredato da interpretazione e primo protocollo terapeutico dal medico dell’Istituto di riferimento, è possibile valutare il livello di squilibrio dei minerali e adottare le opportune strategie di intervento.