Ingredienti per 4 persone:
Gr 400 di quinoa
600 ml di brodo vegetale
2 broccoli medi
Foglie di basilico
1 scalogno
1 pezzetto di pecorino
Olio di oliva
(pepe macinato)

Preparazione: 
Tagliare i fiori del broccolo e cuocerli per soli 3 minuti in acqua salata. Scolare e mettere da parte.

Per il risotto è meglio utilizzare le cimette piccole (mettere da parte quelle più grandi per altro piatto).

Tagliare a fettine molto sottili lo scalogno, grattugiare il pecorino, lavare e tritare il basilico e preparare il brodo.

Far scaldare una padella a fuoco medio e far rosolare lo scalogno in pochissimo olio d’oliva.

Quando lo scalogno diventa trasparente aggiungere la quinoa e 1/3 del brodo, coprire e far cuocere dolcemente fino a completo assorbimento del brodo.

Quando la quinoa è cotta togliere dal fuoco e aggiungere il formaggio grattugiato, il basilico.

Posare i fiori di broccolo, coprire e rimettere la padella sul fuoco per un minuto.

Eventualmente macinare un pizzico di pepe alla fine, decorare con foglioline di basilico e servire.

Commento: 
La quinoa è una pianta originaria del Sud America nota per aver rappresentato fin dai tempi antichi l’alimento principale degli Incas e degli Aztechi.

I semi di quinoa sono piccoli come quelli del miglio, ma più schiacciati, contengono circa il 60% di carboidrati e l’11% di proteine di valore biologico piuttosto alto.

La quinoa è anche una buona fonte di fosforo, potassio, manganese.

È priva di glutine, quindi può essere assunta dai soggetti celiaci.

I semi di quinoa sono rivestiti da una sostanza, la saponina, che li protegge dalle aggressioni degli uccelli e degli insetti.

Questa sostanza è molto amara e quindi va rimossa prima della cottura, sciacquando accuratamente i semi prima di cuocerli.

Tostando i semi di quinoa per qualche minuto prima di bollirli se ne incrementa notevolmente il sapore.

La cottura è veloce, 10-15 minuti in acqua bollente.

Può essere utilizzato come gli altri cereali, per preparare zuppe e minestre, o per accompagnare carne e verdure.