Menu delle Feste

Natale 2018
11/01/2018
Risotto di quinoa broccoli e patate
15/01/2018

Menu delle Feste

Qui ho selezionato per voi alcune ricette gustose e ragionate per darvi qualche idea da realizzare tal quale o da cui prendere ispirazione per le vostre realizzazioni domestiche in clima di festa.

Ecco la mie proposte, riviste e “corrette” in alcuni aspetti, per renderle meglio aderenti alle nostre regole Gift.

 Il credito per le ricette va alla bravissima cuoca di www.nonnapaperina .it

 

Antipasti

Tapenade di olive

Sformatini caldi al radicchio e noci

Primo Piatti

Risotto con spumante e melograno

Secondo Piatti

Involtini di coda di rospo

Dolce

Ciambellone all’arancia e zenzero

Tapenade di olive

  • 200 gr olive nere, tipo provenzale o ligure
  • 120 gr filetti di acciuga dissalati
  • 2 cucchiai capperi dissalati
  • succo di un limone
  • 2 bicchieri di olio extravergine di oliva

Snocciolate le olive e mettetele con tutti gli altri ingredienti nel mixer; frullate prima a bassa velocità, poi per qualche minuto ad alta, fino a ottenere una salsa omogenea, della consistenza di una purea. Volendo una salsa più raffnata, passate il composto ottenuto al setaccio. È una specialità della Provenza e solitamente viene servita spalmata su crostini di pane casereccio abbrustoliti, come accompagnamento agli aperitivi. La potete conservare in frigorifero in un barattolo di vetro coperta con un dito d’olio, chiusa ermeticamente.

 

Sformatini caldi al radicchio e noci

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr. radicchio trevisano
  • 80 gr. ricotta
  • 4 cucchiai farina integrale
  • 2 cucchiai Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi grattugiato
  • 2 cucchiai gherigli di noce spezzettati grossolanamente
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 uovo
  • 1 scalogno piccolo
  • b. sale e pepe

Preparazione:

Accendete il forno e portatelo ad una temperatura di 180° ventilato.
Lavate, mondate, asciugate il radicchio con carta da cucina e tagliuzzatelo finemente; tritate lo scalogno e mettetelo a rosolare in una larga padella antiaderente insieme ad un cucchiaio di Olio Extravergine d’oliva.

Unite il radicchio e fatelo appassire pian piano, cuocendolo insieme allo scalogno per 7-8 minuti circa; salate e pepate a piacere, poi spegnete la fiamma, lasciando intiepidire. In un frullatore rompete l’uovo, aggiungete il Parmigiano grattugiato, la ricotta, la farina e date un’ulteriore spolverizzata di sale e pepe; unite le verdure appassite, poi tritate alla massima potenza, ottenendo una morbida crema.

Unite i gherigli di noce spezzettati grossolanamente, e amalgamate il tutto con una spatola.
Ungete con il rimanente olio quattro cocottine monoporzione, versateci il composto riempiendole per circa tre quarti (in cottura un poco si gonfieranno) poi infornate per 15-20 minuti con funzione ventilata a 180°.
Una volta cotti e ben dorati in superficie, spegnete e servite i tortini caldissimi.

 

Risotto allo spumante e melograno

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g riso basmati integrale
  • 1 litro brodo vegetale leggero
  • 1 melagrana
  • 1 bicchiere spumante secco
  • 2 cucchiai olio extravergine d’oliva
  • ¼ cipolla bianca
  • q.b. sale fino
  • un cucchiaino di semi di papavero per decorare

Preparazione:

Preparate un brodo vegetale leggero con cipolla, carota, sedano, bietola e zucchina, filtratelo e mettetelo da parte, tenendolo ben caldo.
Tagliate a metà una grossa melagrana e spremetene una parte con uno spremiagrumi o con la centrifuga, ottenendone il succo; dell’altra metà del frutto tenetene i chicchi che serviranno per decorare in superficie il piatto prima di servire.
In una casseruola fate appassire la cipolla finemente tritata con l’Olio Extravergine d’oliva, senza farla soffriggere; aggiungete il riso e tostatelo per alcuni minuti a fiamma vivace.
Sfumate con lo spumante aggiungendolo un poco alla volta e fate evaporare l’acool a fiamma viva; unite poi il brodo pian piano e mescolando cuocete il riso per il tempo necessario.
A pochi minuti dalla fine della cottura aggiungete il succo di melograno e amalgamate, poi spegnete la fiamma e lasciate riposare il riso chiudendo la casseruola col coperchio, per qualche minuto.
Impiattate decorando il vostro riso con una spolverata di semini di papavero, un bel pizzico abbondante di chicchi di melagrana, e qualche fogliolina di prezzemolo fresco.

 

Involtini di coda di rospo

Ingredienti per 4/6 persone:

  • Una coda di rospo da 800 gr
  • Una zucchina
  • 12 pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio
  • 200 gr di patate
  • 1 bustina di zafferano
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 2 foglie di alloro
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Per preparare gli involtini di coda di rospo, occorre per prima cosa pulire e spinare attentamente il pesce, facendo attenzione a rimuoverne tutte le lische.

Dopodiché, dovrete tagliare la coda di rospo in modo da ricavarne due filetti.

Tagliate quindi trasversalmente i filetti in 12 pezzi ciascuno, conditeli con olio extra vergine di oliva, sale e pepe a vostro piacere e mettete da parte.

Pulite quindi la zucchina sotto abbondante acqua fresca e tagliatela a fette per la lunga aiutandovi con una mandolina.

Disponete quindi le fette di zucchina su una teglia foderata di carta da forno, oliatele e salatele a vostro piacere. Infine, fatele cuocere qualche minuto in forno a 190°C in modo da ammorbidirle.

Una volta sfornate le zucchine, fatele raffreddare e poi avvolgetele attorno alla coda di rospo.

Spadellate, quindi, i pomodorini tagliati a spicchi con l’aglio, il vino bianco, l’alloro e un filo d’olio extra vergine di oliva; regolateli di sale a vostro piacere e poi fate scottare gli involtini insieme.

Con i ritagli della coda di pesce fate del brodo di pesce e mettetelo da parte.Intanto, fate bollire le patate.Quando saranno cotte scolatele e immergetele in acqua fredda.Infine pelatele e utilizzando un frullatore formate una crema omogenea.

Unite lo zafferano e il brodo per renderlo più liquido, quindi regolate di sale e pepe.

Impiattate disponendo prima un letto di crema di patate e zafferano sul piatto; poi, adagiatevi sopra gli involtini. Guarnite con i pomodorini, un filo d’olio extra vergine di oliva e una foglia di alloro.

Decorate a piacere e, infine, servite. Buon appetito!

 

Ciambellone all’arancia con zenzero e cannella

Ingredienti per uno stampo da ciambella da 24 cm:

  • 250 g di farina integrale
  • 90gr di miele (meglio se miele d’arancio)
  • 3 uova
  • 250 g di spremuta d’arancia filtrata
  • 50 g di olio di riso
  • una bustina di lievito per dolci
  • un cucchiaino abbondante di cannella
  • due cm di radice di zenzero fresco

Preparazione

Spremete 4 o 5 arance, filtrate il succo e pesatene 250 g.

Montate le uova con il miele per almeno 5 minuti.

Aggiungete l’olio a filo continuando a montare, di seguito la spremuta e la farina setacciata. Incorporate anche il lievito, la cannella e la polpa di zenzero che avrete precedentemente grattugiato.

Una volta ottenuto un composto liscio e omogeneo, versatelo nello stampo imburrato e infarinato ed infornate il ciambellone all’arancia per 35 – 40 minuti a 180 gradi.

Verificate la corretta cottura con lo stecchino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Telefono
Whatsapp
Email