Ingredienti:

Ingredienti per due persone:

400 gr di filetti di halibut puliti
2 cucchiai di zenzero fresco
4 cucchiai di cipollotti bianco-verdi
1 cucchiaio di salsa shoyu
2 cucchiai di olio di semi di sesamo
1 cucchiaino di semi di sesamo tostato
1 cucchiaino scarso di sale

Procedimento:
Pulire e asciugare bene i filetti di halibut e salarne entrambi i lati. Disporre il pesce in un piatto di ceramica resistente al calore e cospargerne la superficie con lo zenzero fresco grattugiato.
Disporre il piatto su una vaporiera (ottima quella a più ripiani di bambu’), coprire il piatto e far bollire a fuoco basso per circa 10-12’.
A quel punto scolare fuori dal piatto l’acqua accumulata e cospargere i filetti di pesce con i cipollotti tritati finemente (anche un bel pezzetto della parte verde che può essere tagliata a striscioline sottili) e appena appassiti in una casseruola a parte con un goccino di acqua e olio.
Versare un po’ di salsa shoyu sopra il tutto.
Tostare i semi di sesamo in una padella antiaderente; disporli sopra il pesce già cosparso con zenzero e cipollotti e da ultimo scaldare l’olio di sesamo fino a un istante prima che cominci a fumare. Versare a quel punto l’olio caldo sopra il pesce così preparato e portare in tavola.

Commento:

l’halibut è un pesce tipico dei mari del nord simile alla sogliola ma spesso di dimensioni molto più grandi. Dal punto di vista alimentare è un pesce interessante perché quando si trova (da noi arriva congelato) è solitamente pescato e non di allevamento e poi è un pesce magro ma con un buon quantitativo di grassi polinsaturi della serie omega-3 che sono proprio quei grassi che consentono al pesce di vivere alle basse temperature dei mari freddi senza…solidificarsi/ghiacciarsi!